L'infermiera chiama il marito della paziente che si è sottoposta ad interruzione gravidanza

11/10/2023 n. 28417 - Cassazione Civile sez. I, ordinanza

In tema di sanzioni amministrative pecuniarie, spetta al potere discrezionale del giudice determinarne l’entità, entro i limiti previsti dalla legge, allo scopo di commisurarla alla gravità del fatto concreto, globalmente desunta dai suoi elementi oggettivi e soggettivi.

Leggi tutto

Indennità accompagnamento - Rilascio della procedura informatica per la presentazione della dichiarazione di ricovero indennizzato in struttura pubblica

26/09/2023 Inps messaggio n. 3347 - Inps messaggio n. 3347

L’Istituto, conformandosi a un consolidato orientamento giurisprudenziale, ha riconosciuto il mantenimento del diritto all’indennità di accompagnamento di cui alla legge 11 febbraio 1980, n. 18, anche in presenza di ricovero gratuito, nell’ipotesi di non esaustività dell’assistenza fornita dalla struttura sanitaria, previo rilascio di idonea documentazione da parte della medesima struttura di ricovero.

Leggi tutto

Fisioterapista ha errato la terapia ma il paziente non è stato aderente alle prescrizioni. Ridotto il danno per il poliambulatorio

22/09/2023 n. 2751 - Cassazione civile sez. III

Un poliambulatorio veniva condannato per una errata manovra del proprio fisioterapista effettuata a domicilio del paziente. Quest’ultimo però non si era dotato degli strumenti consigliati dal medico per provvedere alla riabilitazione. Il risarcimento viene ridotto.

Leggi tutto

Mancata predisposizione sicurezza è causa del data breach e perdita dati dell'azienda sanitaria

Provvedimento 28 settembre 2023 [9941232] - Garante Protezione dati Personali

ll titolare non aveva adottato misure e garanzie adeguate ad attuare efficacemente il principio di “integrità e riservatezza” e a proteggere da trattamenti non autorizzati o illeciti. Alla luce di quanto sopra esposto, si ravvisano gli estremi, altresì, di una violazione del descritto principio della “protezione dei dati fin dalla progettazione”, di cui all’art. 25, par. 1, del Regolamento, da parte dell’Azienda, considerati i rischi per i diritti e le libertà degli interessati derivanti dai trattamenti in esame, in relazione alla natura, all’ambito di applicazione, al contesto e alle finalità del trattamento.

Leggi tutto

Risarcimento dei danni alla persona a causa di una malattia contratta in seguito ad emotrasfusione eseguita in ospedale

07/09/2023, n. 26091 - Cassazione civile sez. III

Questa Corte in proposito ha già affermato più volte che la legittimazione passiva per le azioni di risarcimento danni da emotrasfusione spetta al Ministero della Salute a titolo di responsabilità aquiliana e alla struttura sanitaria a titolo di responsabilità contrattuale ex art. 1218 c.c. (cfr. Cass. 14/06/2007 n. 13593, Cass. Sez. Un. 11/01/2008 n. 577, Cass.; cfr. in senso sostanzialmente conforme, di recente, Cass. Sez. 3, Sentenza n. 16808 del 13/06/2023). Nel caso di specie, la odierna ricorrente ha chiamato in giudizio l’Asp di (Omissis) prospettando di aver subito il danno alla salute a causa dell’operato dei sanitari di detta A.S.P., e quindi, denunciando l’inadempimento delle obbligazioni nascenti dal contratto atipico di spedalità, facendo valere la responsabilità contrattuale della struttura sanitaria.

Leggi tutto

Farmaci oppiacei, in lista di trasparenza solo dopo verifica di sicurezza dello switch

18/07/2023 n. 12141 - Tar Lazio Sezione Terza Quater

Non può poi ritenersi che l’apposizione della clausola di non sostituibilità, afferma la sentenza, possa essere considerata la modalità con la quale si eliminano tutte le criticità sopra evidenziate, perché così facendo si trasformerebbe l’eccezione (e cioè l’apposizione della clausola di non sostituibilità) nella regola.

Leggi tutto